Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

lunedì 1 gennaio 2018

Giorno “frutto”... - Degustazione Trento Doc ONAV Parma (05/10/2017)

Quando Maurizio Filippi ha conquistato il titolo di Miglior Sommelier AIS e Ambasciatore del Trento Doc nel 2016, ero a poca distanza da Lui, al banco di assaggio del Muse, proprio per sentire quegli stessi spumanti.


Non lo avevo ancora incontrato, é una persona alla mano e simpatica, con il suo look un po' bohemien. Si é presentato più che bene, con una di quelle frasi che solo quando le senti da un altro ti rendi effettivamente conto di quanto siano vere anche per te... “amo i vini che mi fanno sentire dove non sono”.

Naturale nell'esposizione, molto preparato sul territorio, diverse piccole cose me le sono segnate, bella l'atmosfera che ha creato durante la degustazione. Quasi un racconto svolta nel segno della sua origine di “oste e stappatore”, come Lui stesso si é definito.

Serata decisamente “frutto”, per chi crede al calendario lunare, con diversi spumanti che in passato avevo trovato incompleti colti in un bel momento di grazia.

Un viaggio iniziato nelle zone più a Sud del Trento Doc fino alle altezze estreme della Val di Cembra, territorio che deve aver toccato il cuore di Maurizio. Traspariva dalla passione con cui descriveva i paesaggi e i vigneti terrazzati di quelle zone.

Ad aprire la degustazione il 🍷 Brut di San Michael, una cantina a cui sono legato dagli inizi della sua brevissima storia. Lo ricordavo come uno spumante semplice, stretto su agrumi e freschezza citrina. Due anni in più sui lieviti gli hanno messo addosso più polpa, rendendolo pieno e articolato.

Di seguito l'🍷 Etyssa Extra Brut Cuvée #2, frutto del sogno di 4 amici che all'inizio volevano avere solo creare qualche bottiglia con cui festeggiare insieme la laurea. La prima versione l'avevo sentita un anno fa proprio al Muse, questa seconda uscita é migliorata tanto, più definita nei profumi, il gusto salino come filo conduttore.

Sui ricordi speziati gioca invece il 🍷 ForNeri Brut di Zanotelli, nei profumi come negli aromi, rotondo, quasi grasso, con una splendida tenuta all'aria. Struttura inusuale per un Metodo Classico.

Prima delle riserve il 🍷 Brut Nature Riserva 2009 di Opera, nitido, completo, lungo, magari non così intenso dal punto di vista aromatico, ma molto coerente su temi marini e jodati.

Ed ecco una bella sorpresa! 🍷 Ferrari Perlé Nero Riserva 2009... mette subito al centro pietra focaia e macchia mediterranea, la particolare dimensione di bocca mi piace tantissimo, dove entra largo, poi si concentra, sboccia l'arancio candito, si lancia in avanti di intensità minerale. Miglior Perlé Nero mai sentito, da eccellenza.

Meno felice 🍷 l'Inkino Riserva Carlo V di Mas dei Chini, fin troppo rotondo, dall'impronta affusolata, a debito di dinamica. 

Spezie, sensazioni fumé, resina, seguite da aromi leggeri di miele con finale di liquirizia e crème caramel per lo spumante con la maggior intensità gustativa della serata. Opulento e raffinato, come si conviene ai suoi 10 anni di sosta sui lieviti, è il 🍷 Letrari 976 Riserva del Fondatore! Emozionante quale omaggio a Lionello Letrari, uno dei traghettatori della viticultura Trentina verso la modernità, magnetico per i sensi, in ciò che regala.

Infine pulizia, chiarezza, agrumi sinceri nel 🍷 Rosé di Balter. Servito dopo 3 riserve di tale calibro non ha comunque sfigurato per linearità di stile e bevibilità.


A completare la serata, la scoperta di un altro salume Reggiano dalle caratteristiche uniche. Il 🍴 Cotto '60 del salumificio Branchi, ancora prodotto con tecnica artigianale della salatura in vena e affumicatura con vapori di forno a legna. Dolce e dal sapore netto, non mascherato da inutili spezie come capita spesso.

Ragazzi ONAV di Giacomo Faelli come sempre simpatici, a misura di pubblico e professionali, il giusto modo di vivere la cultura del vino. Bella la scelta della nuova sede per il degustazioni, il moderno Link 124.

Questa la lista degli spumanti degustati, per ognuno due parole nelle foto d'insieme:

🍷 Saint Michael – Brut s.a.
🍇 80% Ch, 20% PN 

🍷 Etyssa - Extra Brut Cuvée #2 s.a.
🍇 100% Ch 

🍷 Zanotelli - Brut For4neri s.a.
🍇 100% Ch

🍷 Opera Valdicembra – Brut Nature Riserva 2009
🍇 100% Ch

🍷 Ferrari – Extra Brut Riserva Perlè Nero 2009
🍇 100% PN

🍷 Mas dei Chini – Brut Inkino Riserva Carlo V 2008
🍇 60% Ch, 40% PN

🍷 Letrari – Brut 976 Riserva del Fondatore 2006
🍇 50% Ch, 50% PN

🍷 Balter – Brut Rosé s.a.
🍇 80% Ch, 20% PN




🍷 Saint Michael – Brut s.a. 
🍇 80% Ch, 20% PN 

Dosaggio 6.7g/l, 40 mesi sui lieviti, vigneti in Val d'Adige e Val di Cembra

Molto bello come aspetto e nei profumi, dolci, floreali, gessosi, appena una traccia erbacea, semplice, rifinito, virerà verso la caramella al limone. Un buon ingresso, saporito, si ritrova il frutto dolce, la mineralità bianca di polvere di roccia, non lunghissimo, ma con sensazione di pienezza. Chiusura senza incertezze, si perde appena al contatto prolungato con l'aria.


🍷 Etyssa - Extra Brut Cuvée #2 s.a. 
🍇 100% Ch 

Dosaggio 1.8g/l, 36 mesi sui lieviti, 80% acciaio il resto in tonneaux, vigneti su sedimenti glaciali profondi di calcare dolomitico. Verdolino, scintillante, con una bella spuma. Naso delicato, fragrante di fiori prima gialli e poi bianchi, polline, miele leggero. Sorso tirato, si avverte bene la freschezza seguita da tantissimo sale, quando inizia a svuotarsi si esalta la frazione minerale e metallica. Nei profumi vien fuori l'erba tagliata, complessivamente più magro del Brut che lo ha preceduto, interessante per questa verticalità salina. 



🍷 Zanotelli - Brut For4neri s.a.
🍇 100% Ch

Dosaggio 6g/l, 36 mesi sui lieviti, solo acciaio, vigneti su terreni porfirici in alta Val di Cembra

Colorato intensamente di giallo, denso, teso verso il dorato. Porta da subito mela Golden e cedro candito, vaniglia, miele di castagno, rosa thea, vena rocciosa e fumè. Anche in bocca è immediato su cannella e ricordi tostati, seguiti da agrumi gialli in confettura, canfora, un punto amarognolo per l'estrema sapidità. Naso non nitidissimo, ma di una complessità che cattura, lascia con aromi di caramella alle erbe. Tenuta all'aria sorprendente, la frase "prima vino e poi spumante" con il For4neri non sarebbe affatto una presunzione.



🍷 Opera Valdicembra – Brut Nature Riserva 2009
🍇 100% Ch

Residuo 0.6g/l, 75 mesi sui lieviti, 80% acciaio il resto in legno, singolo vigneto a 650m di altezza su terreni porfirici e calcarei alle pendici del Monte Corona in Val di Cembra

Sorprendentemente ancora verdolino, un vino solare, aperto su ricordi di mela renetta, roccia bianca, rifinito, in sottofondo dolcezza di pesca. Sorso dai ricordi marini, una bella distensione jodata, l'eleganza sottile che rimane presente e nitida a lungo. Anche l'intensità é delicata, l'attesa lo arricchisce di cedro e salvia. Bevuta riposante.


🍷 Ferrari – Extra Brut Riserva Perlè Nero 2009
🍇 100% PN

Dosaggio 2g/l, 84 mesi sui lieviti, solo acciaio, vigneti su sedimenti glaciali vulcanici in riva destra Adige

Che naso!!! Nettissima la pietra focaia, le erbe aromatiche, il pompelmo, pepe bianco, ricordi ferrosi di pirite. Bocca salatissima, piccante, saporita, dove gli agrumi diventano ancora più freschi. Particolare nel volume, ha un'evoluzione che mi piace tantissimo, entra largo, poi si concentra, sboccia l'arancio, lancia in avanti l'intensità salina. Un ritorno ai profumi accoglie anche fiori e macchia mediterranea. Miglior Perlé Nero mai sentito, da eccellenza.


🍷 Mas dei Chini – Brut Inkino Riserva Carlo V 2008
🍇 60% Ch, 40% PN

Dosaggio 4.5g/l, 96 mesi sui lieviti, 60% acciaio il resto in botte da 30hl, vigneti su pergola nella zona più a Nord della provincia

Intensità delicata, ricordi di tisana alle erbe e anice, pizzicante, lieve dolcezza di crema. In bocca é morbido, con un filo di dolcezza ma allo stesso tempo anche di evoluzione, finale appena mentolato e accomodante. I profumi si arricchiranno poi di frutta tropicale, pesca e un accenno di salvia. Nel complesso un'impostazione piuttosto “dolce”, lontana dai miei gusti.


🍷 Letrari – Brut 976 Riserva del Fondatore 2006
🍇 50% Ch, 50% PN

Dosaggio 6.4g/l, 96 mesi sui lieviti, 95% acciaio il resto in legno, vigneti su pergola nella zona più a Nord della provincia

Spezie, sensazioni fumé, resina, seguite da aromi leggeri di miele con finale di liquirizia e crème caramel, per lo spumante con la maggior intensità gustativa della serata. Opulento e raffinato, come si conviene ai suoi 10 anni di sosta sui lieviti, il contatto con l'ossigeno lo impreziosisce ulteriormente di pepe bianco. Emozionante quale omaggio a Lionello Letrari, uno dei traghettatori della viticultura Trentina verso la modernità, magnetico per i sensi, in ciò che regala.




🍷 Balter – Brut Rosé s.a.
🍇 80% Ch, 20% PN

Dosaggio 5.5g/l, 24 mesi sui lieviti, 85% acciaio il resto in botte da 15hl

Infine pulizia, chiarezza, agrumi sinceri in questo Rosé servito dopo 3 riserve di tale calibro. Non ha comunque sfigurato per linearità di stile, bevibilità, trama della carbonica. Belle le sensazioni ferrose in bocca, naso erbaceo, confettoso, con un sospiro di cipria. Molto aderente alla tipologia.

Nessun commento:

Posta un commento