Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

mercoledì 2 agosto 2017

Domaine Marchand-Grillot – Gevrey-Chambertin Champerrier “Vigne Centenaire” 2015

🍇 100% Pinot Noir – 13.5%


Altro che centenarie, sono piante del 1903, hanno visto ben due guerre mondiali...

Il 2015 é stata un'annata calda e generosa, riflessa molto bene nel calice sin dal colore, ricco, fitto e violaceo.

Profumi nitidi e freschi, nemmeno un soffio di evoluzione nonostante la totale assenza di solfiti. Inizialmente delicato, nel giro di qualche minuto si apre definitivamente sul frutto, dolce di amarena e prugna sciroppata, sali aromatici, finissima polvere di caffè, appena una sfumatura muschiata in sottofondo.

Un sorso che ha il volume e la carnosità dei Gevrey. Comincia leggero, stretto sulla freschezza, poi subito si allarga in una sensazione di spessore vellutato che dal fondo della gola arriva a conquistare tutta la bocca, lasciando una tiepida carezza lungo il percorso.

Se era stato timido nei profumi non lo é negli aromi, al fruttato maturo e succoso del mirtillo aggiunge la dolcezza fragrante della peonia... proprio vero che i rossi di Borgogna, almeno in gioventù, andrebbero giudicati solo al palato!

Vino esemplare, riflette nitidamente il village, l'annata, la posizione nella scala dei cru, così intenso, avvolgente, per certi versi semplice, ma anche tanto goloso.

Un piccolo tesoro di 0.22Ha entrato ormai nel secondo secolo di vita, conservato da generazioni di vignaioli con affetto e cura, evidente anche nella scelta del tappo, di qualità, lungo, elastico, in sughero naturale.





Vinificazione ed elevage senza aggiunta di solfiti partendo dal grappolo intero. In una vigna di 114 anni la lignificazione dei tralci é perfetta, non c'è quindi cessione di sostanze vegetali.

Durante la macerazione a freddo la fermentazione inizia spontaneamente all'interno degli acini, raggiunto un livello omogeneo i raspi vengono eliminati per ottenere tannini ancor più raffinati.

A 20 giorni di contatto con le sole bucce seguono 17 mesi in tonneau accompagnati da assaggi frequenti per seguire attentamente l'evoluzione del vino, lasciato completamente senza la protezione della solforosa.

"Dans notre pays, la côté féconde
Abrite en son coeur de rudes trésor
Que nous envoyons parcourir le monde,
Ce sont les bons vins de la Côte d'Or.
En fils veleureux de notre Bourgogne,
Ils sèment partout la saine gaîté,
Et vont en cadets fiers et sans vergogne,
Comme des flambeaux ivres de clarté"

Les Champs du Terroir”
📖 Poèmes Bourguignons

👤 Max Cappe 1935