Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

martedì 23 agosto 2016

Weingut Spitalerhof – Mitterberg Igt Grüner Veltliner 2015 – 14%

100% Grüner Veltliner - 14%


Delle 4 bottiglie prese il primo giorno, questa é la prima che apro, con atteggiamento difensivo, perché non ho mai avuto un gran rapporto con i Veltliner.

Spesso ho incontrato vini piuttosto forzati al gusto, nell'impressione glicerica e nella sapidità, tanto da risultare slegati, con profumi che mancano di una caratteristica riconoscibile... con un'unica eccezione, i capolavori che ci regala Christian Kerschbaumer.

L'atteggiamento difensivo è appunto quello di aprire, fra le 4, la bottiglia da cui mi aspetto di meno.

Il “convento”, cioè le dotazioni dell'appartamento, passano 2 calici da birra, non sono neanche così inadeguati per una degustazione, in vacanza ci si adatta ben volentieri.

Colore bello... giallo pieno, con sfumature di gioventù, buona densità di materia colorante, c'è sicuramente stata una buona estrazione.

Rimango subito affascinato dai primi profumi, muschiati, al limite dell'aromatico, balsamici di timo, con una parte dolce che riporta a camomilla e prugna gialla matura. Il contatto con l'aria li impreziosirà di nocciola, miele e zucchero bruciato.

Sorso di falsa dolcezza, altro non è che morbidezza fruttata di pesca sciroppata e albicocca matura.

La vena muschiata e aromatica ritorna precisa negli aromi, che procedono lunghissimi per trovare infine collocazione ottimale in una chiusura agrumata di pompelmo giallo.

Davvero un gran equilibrio, cercato e trovato in un vitigno che si esprime spesso in modo bizzoso, una vocazione sapida domata dalla speziatura dolce di frutto.



Una bottiglia che si colloca a fianco di quelle di Garlider fra le mie preferite per il Veltliner. Il primo assaggio di questa estate, senza alcun ricordo o indizio, totalmente sulla fiducia... si può dire tranquillamente che “la fortuna aiuta gli audaci”

Nessun commento:

Posta un commento