Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

domenica 1 settembre 2013

Erioli – Rosso dell'Emilia IGT "Maiolus" 2010

100% Negretto – 13.5%


Scuro, di una tonalità intermedia fra il porpora e il rubino, si muove nel bicchiere in modo importante, con numerose lacrime che scendono lentamente sulle pareti del calice.

I profumi si concentrano su note vegetali di sottobosco, humus, tartufo e foglie secche bagnate.

Insieme a queste una frutta ben matura e in gelatina, prugne sciroppate, marmellata di ciliegie e forse anche oltre, al limite del sotto spirito.

Ha anche ricordi ematici, carnosi.

Poi c'é un'idea vegetale salata, quasi una salamoia, un pò sopra le righe.

Ho assaggiato 2 bottiglie e ne ho trovato conferma anche nella seconda.

Al gusto é piacevolmente fresco, equilibrato, sul principio, anche grazie alla temperatura, l'alcol si avverte appena.

Libera in bocca un aroma di marmellata di more, quindi con una frutta più scura di quella che dominava i profumi.

Con il tempo, a bicchiere più caldo, la nota ferrosa diventa evidente anche nei sapori.

Riscalda anche il finale di gusto, sapidissimo.

Ho avuto l'impressione di un vino ancora giovane, che sta crescendo, in cui é importante gestire la temperatura di servizio, tenerla un pò più bassa del solito.

Fresco, con la crescenta al prosciutto fatta in casa e i salumi é andato alla grande.


Per ora mi fermerei ad 82 punti, le 2 bottiglie sono state un gradito regalo del produttore.

Giorgio é anche un gran bell'ospite...






Nessun commento:

Posta un commento