Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

sabato 28 aprile 2012

Heinrich Basten – Mosel Ellenzer Goldbäumchen Riesling 2009


100% Riesling – 10.5%

Da un Riesling della Mosella mi aspetto sempre un aspetto che vada al di là della normale limpidezza, intermedia fra il giallo pallido e il verdolino, che trovo in questo vino.

Il movimento nel bicchiere é agile, senza pesantezza, ma su questo punto siamo invece nella tipicità del vitigno.

I profumi sono vegetali e fruttati, uno strano mix di frutta non ancora matura con una punta dolce che richiama il melone e la pesca gialla.

Gli aromi tipici del Riesling sono riconoscibili, anche se in modo non netto, per arrivare alla fine ad un profilo olfattivo pulito ma non accattivante.

All'assaggio la dolcezza prende il sopravvento, appena stemperata da una buona freschezza, tanto da farlo assomigliare ad un succo di frutta.

Sulla bilancia dell'equilibrio manca purtroppo il contributo della sapidità.

La morbidezza si basa sull'impressione data dagli zuccheri residui ben avvertibili, che solo un'adeguata temperatura di servizio riesce a tenere a bada.

Non impegna certo la bocca per un tempo molto lungo.

Un prodotto "corretto" e basta, difficile da abbinare e non esaltante da sentire da solo, e per questo non posso dargli più di 74 punti.

E' il regalo di un collega della Germania, che ringrazio molto per la sua gentilezza.



Nessun commento:

Posta un commento